Inbound Marketing vs. Outbound Marketing: stesso obiettivo, strade diverse

AIDA Inbound vs Outbound

Uno dei più grandi dilemmi per i marketer di oggi? Semplice: scegliere tra una strategia outbound e inbound!

Due tipologie di marketing all'apparenza antitetiche, che prendono sicuramente strade diverse, ma che nonostante tutto – e qui forse ti stupirò – hanno lo stesso scopo: attirare l’attenzione della buyer persona!

Curioso? Andiamo a scoprirle insieme!

Outbound: il marketing dell'interruzione

L'Outbound Marketing, ovvero il cosiddetto marketing tradizionale, sfrutta canali quali:

  • Radio;
  • TV;
  • Pubblicità su giornali e riviste;
  • E-mail di massa;
  • Insegne pubblicitarie;
  • Telemarketing;
  • Banner pubblicitari;

Ciò che caratterizza una strategia outbound, che può essere sviluppata sia offline che online, è il fatto che il marketer debba maneggiare al meglio un budget tendenzialmente alto con il quale far sì che il messaggio pubblicitario venga notato il più possibile, e lo fa interrompendo sistematicamente l'attenzione della propria buyer persona.

Inbound: il marketing del permesso

L'Inbound Marketing, conosciuto anche come permission-based marketing, si focalizza, invece, sulla creazione di contenuti che attirino la buyer persona verso un servizio/prodotto, posizionandosi nel canale giusto al momento giusto.

Una strategia che si basa dunque sul permesso di inviare comunicazioni alla propria audience e sull’anticipare i suoi bisogni, tramite canali come:

Si tratta di un approccio diverso che mira ad attirare l’attenzione del pubblico senza alcuna interruzione, cercando piuttosto di allineare i contenuti con i suoi interessi, attirando naturalmente traffico in entrata che possa essere convertito in leads, ossia clienti fidelizzati.

Quindi, se nel marketing outbound la comunicazione è a senso unico – in quanto basata sui mass media – nell’inbound la buyer persona può interagire con il messaggio o il brand, inviando un'e-mail, lasciando un commento sul blog o sui social.

L'obiettivo? Comunicare con la buyer persona

Come dicevamo all’inizio, nonostante le palesi differenze a livello comunicativo, lo scopo di outbound e inbound rimane lo stesso: comunicare con la propria audience.

Ma, se non sai per quale approccio optare, sappi che una strategia non esclude l’altra: le migliori campagne pubblicitarie, infatti, sono spesso un mix delle due opzioni, e si fondano su un’attenta analisi delle necessità del brand e del suo target!

 

Vuoi saperne di più su come attrarre la tua buyer persona tramite un approccio innovativo al digital marketing strategico, con un forte accento sulla produzione di contenuti di valore?

PRENOTA UNA  CONSULENZA GRATUITA

 

 

 

AIDA Marketing

Scritto da AIDA Marketing

Agenzia di marketing basata in Ticino e certificata HubSpot Gold Partner che si propone come partner per la crescita del vostro business. Come? Dandovi visibilità e credibilità grazie ad un approccio strategico al web marketing improntato alla produzione di contenuti di valore.